Introduzione all’intelligenza artificiale nell’e-commerce L'intelligenza artificiale sta iniziando sempre più a essere parte integrante delle tecnologie dei siti e-commerce. Ecco i vantaggi e le innovazioni che sta apportando

Intelligenza artificiale nell'e-commerce

Hai una piccola impresa? Scopri come fare digital marketing in autonomia

 

L’idea di introdurre l’intelligenza artificiale all’interno del proprio sito di e-commerce può essere vincente se vengono rispettati determinati parametri. Uno dei principi fondamentali riguarda la possibilità di elaborare qualsiasi tipo di ordine a tempo di record e controllare al tempo stesso le scorte disponibili in magazzino. Affidandosi a soluzioni web basate sull’IA di tipo professionale si potranno evitare errori di natura umana e velocizzare l’intero processo di vendita. Un altro importante aspetto dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale riguarda la previsione potenziale delle vendite di un determinato prodotto, al fine di evitare un inutile quantitativo di acquisti e riempire il proprio magazzino con prodotti che rischiano di essere vetusti e poco attraenti.

 

La personalizzazione nel contesto dell’e-commerce

Personalizzare significa soprattutto andare incontro alle richieste dei potenziali clienti. In un sito di e-commerce va tenuto conto di tutta una serie di parametri al fine di comprendere il target del proprio commercio. Una persona che possa trovare un prodotto disegnato in base alle sue esigenze è un soggetto che tenderà a completare la fase di acquisto. Comprendere la tendenza delle mode del momento, i gusti personali del cliente,  la cifra che è disposto a spendere, i quantitativi che è pronto ad acquistare, fornirgli eventuali sconti e promozioni significa accontentare in tutto e per tutto quelli che sono i bisogni richiesti e vuol dire anche accertarsi che non ci si rivolga alla concorrenza. L’esperienza di acquisto va resa semplice e rapida e anche per questo motivo il design del proprio sito deve essere intuitivo e di rapida comprensione.

 

Analisi del comportamento del cliente

Capire esattamente i bisogni del proprio cliente risulta essere di fondamentale importanza. Attraverso un’accurata analisi del comportamento di chi si appresta a fare compere sul proprio sito, si potranno mettere a disposizione tutta una serie di strumenti utili affinché l’attenzione del cliente venga focalizzata verso una determinata categoria di prodotti, oppure concedergli un ampia gamma di risorse utili che si affianchino con consapevolezza e metodo ad alcuni acquisti precedentemente effettuati. Vale inoltre la pena anche poter analizzare l’andamento degli acquisti da parte dell’utenza in determinati periodi dell’anno, per esempio in prossimità delle feste, durante il fine settimana poi in occasione di eventi speciali. Accertarsi che il cliente sia sempre soddisfatto da questo punto di vista permetterà un’offerta mirata valida, tale da incrementare le vendite.

 

Strategie di personalizzazione avanzate

Rendere l’esperienza di acquisto piacevole ed efficace significa avere elaborato una strategia di personalizzazione di tipo avanzata. Proprio per questo motivo vale la pena considerare di sviluppare un’applicazione che possa essere utilizzata sui diversi device, quali smartphone, tablet e altri dispositivi che possano notificare all’utente promozioni in tempo reale, prodotti precedentemente acquistati disponibili a un prezzo ridotto, oggetti utili per implementare la funzionalità di un dispositivo, un abito, oggettistica per la casa che sono già in possesso del cliente.

 

Integrazione dell’IA nell’e-commerce

La prima operazione da fare sarà quella di capire come l’intelligenza artificiale possa effettivamente aiutare lo sviluppo del business e come possa permettere un incremento delle vendite, ridurre eventuali costi sostenuti fino a questo momento e dedicare maggiore attenzione al cliente. Per realizzare tutto ciò si dovranno ricercare le soluzioni più vantaggiose per l’e-commerce, tenere a mente la facilità di utilizzo, verificare se il fornitore dei servizi web dispone o meno di un assistenza clienti integrata e automatizzata, valutare eventuali recensioni presenti all’interno dei forum specifici. A questo punto si dovranno pianificare con attenzione le tempistiche e rispettare la legislazione del paese all’interno del quale si ha intenzione di operare. Bisogna anche tenere aggiornato lo staff che si occupa dell’e-commerce, affinché una collaborazione di mutuo aiuto tra intelligenza artificiale e fattore umano non faccia mai pendere l’ago della bilancia in una o nell’altra direzione.

Intelligenza artificiale senza scordare la componente umana

I responsabili del sito e gli addetti alla gestione dell’e-commerce sono e restano la risorsa più importante e proprio per questo motivo vanno formati in maniera costante all’utilizzo degli strumenti messi a disposizione dall’intelligenza artificiale. La creatività fornita da un esperto non può essere ancora messa da parte, semmai può venire stimolata dall’utilizzo di uno strumento digitale. Se un addetto perde la fiducia nei confronti del management o può sentirsi messo in pericolo da un’eventuale sostituzione di un software, la sua produttività subirà sicuramente una tendenza verso il basso.

Monitorare le prestazioni dell’intelligenza artificiale

Pur essendo uno strumento prezioso, l’IA non deve essere abbandonata a sé stessa. Un continuo monitoraggio dell’andamento delle vendite e gli eventuali aggiornamenti del software necessitano l’attenzione del gestore, per non rischiare di mandare in fumo il duro lavoro operato nel primo periodo, dal lancio della piattaforma web alla promozione online, attraverso l’ottimizzazione dei motori di ricerca e altro ancora. Conoscere i trend, non solo del mercato, ma anche dei più aggiornati software in circolazione, permetterà all’e-commerce di mantenere gli standard di eccellenza richiesti per restare in vetta e non finire nel dimenticatoio.

 

Lasciarsi ispirare da chi ce l’ha fatta

Prendere spunto da chi ha già avuto un successo notevole è consigliato. Non significa copiare le strategie aziendali, ma osservare con cura quanto altri imprenditori hanno saputo realizzare nel tempo. L’analisi va poi sviluppata, migliorando e personalizzando alcuni settori, rendendo il proprio e-commerce un elemento unico all’interno della vasta rete di business che si è andata a creare in questi ultimi anni. La trasformazione costante sono le fondamenta sulle quali va costruito il proprio piccolo o grande impero commerciale.

 

Cosa ci riserverà l’intelligenza artificiale nell’ambito e-commerce in un prossimo futuro?

In futuro ci si può sicuramente aspettare che l’integrazione di chatbot abili a riconoscere i veri bisogni del cliente e in grado di decifrare le diverse sfumature di linguaggio possano supplire a un’assistenza umana per la maggior parte dei casi. Inoltre, ci si può attendere un avanzato sviluppo della realtà virtuale e della realtà aumentata che consentiranno, ad esempio, al cliente di provare un determinato abito, di visualizzare il risultato finale di un’opera di arredamento interno e tanto altro ancora. Infine, anche per quanto riguarda la tematica della sicurezza, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale sarà in grado di scongiurare pericoli relativi a truffe online e a controllare che i dati personali degli utenti non vengano depredati da attacchi hacker e malintenzionati pronti a impossessarsene.

 

Chiedici subito una consulenza gratuita:
ti daremo i nostri suggerimenti su come migliorare
il tuo digital marketing e vendere di più.

Prenota subito una consulenza gratuita

 

Related posts

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.