LinkedIn lancia le Pagine Prodotto o Product Pages, nuova opportunità per ottenere lead e vendite - Blog di digital marketing e social media marketing di Communication Village

LinkedIn lancia le Pagine Prodotto o Product Pages, nuova opportunità per ottenere lead e vendite Le LinkedIn Product Pages o Pagine Prodotto collegano a una pagina aziendale i principali prodotti e servizi offerti. Ecco in cosa consiste questa nuova funzionalità

LinkedIn lancia le Pagine Prodotto o Product Pages

Seguici su Telegram!
Riceverai tutti i nostri aggiornamenti e le nostre rassegne di Digital Marketing

Iscriviti al canale Telegram di Communication Village

 

LinkedIn ha annunciato l’implementazione di LinkedIn Product Pages o Pagine Prodotto, puntando a creare nuove opportunità sia per l’e-commerce e le vendite online, sia per la lead generation. Si tratta di una nuova tab delle pagine aziendali in cui le imprese potranno presentare i loro prodotti e avviare conversazioni positive sull’offerta che l’azienda immette sul mercato.

L’obiettivo primario è quello di aiutare le aziende a creare nuovi ambassador e a innescare dei passaparola fondati su una conoscenza e un apprezzamento dei prodotti sempre più approfonditi. Grazie a Product Pages, gli utenti potranno esprimere le loro opinioni sui servizi e i prodotti dell’azienda, consentendo all’impresa di riscuotere più consensi e notorietà e a raccogliere recensioni e commenti di tipo UGC (generati spontaneamente dagli utenti), che potranno diventare a loro volta contenuti per le comunicazioni di marketing finalizzate a sprigionare riprova sociale intorno al valore dei prodotti stessi.

Inoltre, la presentazione dei prodotti nelle Pagine Prodotto permetterà alle aziende di guadagnare lead o di chiudere direttamente delle vendite, dal momento che ciascuna scheda prodotto avrà una sua call to action che inviterà gli utenti a chiedere informazioni o a entrare in contatto con il personale aziendale per saperne di più. Specificamente, sono disponibili 6 call to action tra le quali scegliere: “Download now”, “Get started”, “Request demo”, “Try now”, “Contact us”, “Learn more”. Queste CTA potranno essere collegate a un URL di destinazione, consentendo così eventualmente anche di visionare il prodotto in una scheda dell’e-commerce aziendale o in una apposita landing page dove l’utente interessato potrà eventualmente acquistarlo.

Ovviamente va tenuto presente che il pubblico di LinkedIn non è quello di Facebook, quindi non si aspetta la vendita di oggetti e prodotti di tipo consumer. Essendo il regno del B2B, conquisteranno più successo e interesse quelle proposte di prodotto o servizio più in asse con la domanda aziendale. In questo senso le Product Pages si presteranno bene a lanciare e promuovere servizi e soluzioni per la crescita del business, mentre risulteranno poco adatte alla presentazione di prodotti che non si rivolgono specificamente a soddisfare le esigenze professionali.

 

LinkedIn Product Pages o Pagine Prodotto

Ogni prodotto o servizio viene presentato in una scheda che include una descrizione di non più di 500 caratteri, un URL a cui rinviare l’utente che ha cliccato sulla CTA e fino a un massimo di 2 immagini statiche e 3 video.

Una peculiarità di questa nuova funzionalità offerta da LinkedIn è la possibilità di collegare ciascun prodotto o servizio ai ruoli professionali che più verosimilmente sono interessati all’utilizzo. Ad esempio, se si crea la scheda di un’app che permette di migliorare il rapporto con i clienti la si potrà associare a “marketing manager”, “customer care manager”, così come a “webmaster”, “web developer”, ecc. È possibile collegare a ciascun prodotto fino a 10 ruoli professionali.

In alternativa si può indicare che il prodotto o servizio è adatto a qualsiasi professionista. La scelta dei ruoli professionali da collegare a ciascun prodotto influenza il modo in cui il prodotto sarà mostrato quando si effettua una ricerca.

È anche data la possibilità di mostrare una lista di clienti che hanno già fruito del prodotto o servizio, collegando direttamente la pagina del prodotto alla loro pagina in LinkedIn (dopo avere chiesto l’autorizzazione a usare il loro nome e il loro logo).

Per avere maggiori dettagli sulle LinkedIn Product Pages si può fare riferimento alla pagina informativa appositamente creata da LinkedIn sulle Pagine Prodotto.

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top

Privacy Preference Center

PHPSSESSID

Cookie generato da applicazioni basate sul linguaggio PHP. Serve per mantenere e gestire le variabili connesse alle sessioni dell'utente e mantenere ala continuità nella sessione di visità al sito (per esempio link già visitati, eventuali login ad aree riservate del sito, ecc.).

PHPSSESSID

Google Analytics

Cookie associati a Google Analytics e a Google Universal Analytics - che è un update al servizio di Google Analytics più comunemente usato. Questi cookie sono usati per distinguere gli utenti unici in visita al sito. Sono inclusi in ogni richiesta di pagina di un sito per calcolare i visitatori, le sessioni e i dati delle campagne e visualizzarli nei report degli analytics del sito. Di default sono comunemente settati per scadere dopo due anni.

_ga, _gid

GDPR Widget

Cookie legati al widget di WordPress che consente di accettare o rifiutare altri cookie o i tracciamenti effettuati da applicazioni, siti, software, ecc. di terze parti.

gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types]

AddThis

Questo cookie è associato con il widget di social sharing AddThis che si trova nel sito per permettere ai visitatori di condividere contenuti in una quantità di social network e altri siti. Conteggia le condivisioni effettuate. Serve a garantire la funzionalità del servizio.

__atuvc, __atuvs

AddThis 2

Cookie di AddThis che rilevano e tracciano vari comportamenti effettuati dagli utenti nel sito a scopi statistici.

ouid, loc, mus, uid, uvc