Facebook Ads: correlazioni tra obiettivi della campagna e funnel di vendita - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Facebook Ads: correlazioni tra obiettivi della campagna e funnel di vendita C'è una correlazione stretta tra gli obiettivi delle varie campagne di advertising possibili in Facebook Ads e le fasi del funnel di vendita.

Facebook Ads: correlazioni tra obiettivi della campagna e Funnel di vendita

Esistono correlazioni tra gli obiettivi della campagna di Facebook Ads e il funnel di vendita. Quando ci apprestiamo a utilizzare Facebook Ads ci viene chiesto come passaggio preliminare l’impostazione dell’obiettivo della nostra campagna. Lo strumento messo a disposizione dal Social Blu presenta una tripartizione dei passaggi principali della costruzione del nostro annuncio in Campagna, Gruppi di Inserzioni e Inserzioni.

Proprio a livello del primo passaggio – la creazione della campagna – è necessario inserire il particolare obiettivo della nostra sponsorizzazione, ossia il risultato che desideriamo ottenere. La scelta dell’obiettivo va a decretare la possibilità di mettere in campo determinate azioni in seguito oppure no.

 

Quali sono gli obiettivi delle campagne su Facebook Ads?

Alla data di pubblicazione di questo articolo, gli obiettivi di Facebook Business Manager sono in tutto undici. Per semplificare la loro individuazione sono stati inseriti in tre grandi categorie: Notorietà, Considerazione e Conversione.

In Notorietà troveremo obiettivi (Notorietà del brand e Copertura) che ci servono a incrementare la brand awareness, ossia la conoscenza del nostro marchio, con il risultato di mostrare il nostro annuncio al numero più alto di persone.

Dentro Considerazione troveremo invece obiettivi (Traffico, Interazione, Installazione dell’app, Visualizzazioni del video, Generazione di contatti, Messaggi) che ci faranno ottenere come risultato un incremento dell’engagement, ossia delle interazioni con il nostro post.

In Conversione sono presenti obiettivi (Conversioni, Vendita dei prodotti del catalogo, Visite al punto vendita) che mirano a ottenere un acquisto o la visita al negozio fisico.

 

Fasi del funnel di vendita in relazione alle tre categorie di obiettivi

Prendendo preliminarmente in esame Notorietà, Considerazione e Conversione, si nota come questi tre macro raggruppamenti vanno a intervenire su fasi diverse del funnel di vendita. Il funnel di vendita è l’imbuto di vendite, un percorso che porta un utente dalla prima conoscenza del brand sino alla conversione all’acquisto.

Ogni azienda, ogni prodotto ha un proprio funnel di vendita. Questo ha la forma di un imbuto, composto da tre parti: un imbocco largo chiamato ToFu (top of funnel) nel quale si trovano utenti che non conoscono ancora l’azienda; una parte di mezzo detta MoFu (middle of funnel) in cui sono presenti utenti tiepidi, che hanno una consapevolezza maggiore del nostro brand ma che ancora non sono pronti per la conversione. Infine in basso troviamo il BoFu (bottom of funnel) dove si trovano utenti caldi pronti per comprare.

Dando un’occhiata alle tre categorie di obiettivi, si nota come, nel loro ordine seriale, queste accompagnino un generico utente dal ToFu al BoFu. Infatti, in Notorietà si troveranno obiettivi per stimolare gli utenti in ToFu, In Considerazione utenti in MoFu, Middle of Funnel. In Conversione, saranno presenti obiettivi destinati a spingere verso l’acquisto persone in BoFu, ossia i lead più caldi ai quali basta applicare una piccola sollecitazione per convincerli a comprare.

 

Campagne di Facebook advertising e fasi del funnel

Per progettare campagne di advertising in Facebook orientate al successo si deve avere ben chiara la fase del funnel alla quale si vuole mirare, altrimenti si correrà il rischio di lanciare messaggi che non colpiranno nel segno.

Fare una campagna in cui si propone uno sconto particolare sull’acquisto di un prodotto significa rivolgersi a clienti già sensibili a un certo acquisto, quindi nella fase BoFu. In questo caso l’obiettivo più adatto è tra quelli presenti in Conversione. Viceversa provare a coinvolgere il pubblico con informazioni generiche sulle circostanze d’uso più frequenti di un certo tipo di prodotto punta a un pubblico generico, tendenzialmente ToFu. Allora conviene scegliere uno degli obiettivi della categoria Notorietà.

Per essere efficace, la costruzione di un piano di campagne di Facebook advertising impone di tenere sotto controllo una molteplicità di fattori: il tipo di obiettivo, la composizione del pubblico destinatario della campagna, la gestione sagace del budget assegnato alla pubblicità e la creazione di un messaggio efficace.

Spesso conviene lanciare più campagne simili in parallelo in modo da confrontare i risultati, investendo inizialmente una piccola quota del budget complessivo per valutare il rendimento di ciascuna campagna, per poi concentrare il grosso su quella che rende di più. Se ti occorrono suggerimenti o consigli su come migliorare le tue campagne o su come renderle efficienti al massimo grado, siamo a tua disposizione. Contattaci quando vuoi per chiederci come sfruttare al meglio Facebook e in generale il social media marketing per potenziare il business della tua azienda.
Qualora desiderassi, poi, approfondire la tua conoscenza di Facebook come strumento di avertising ti segnaliamo la nostra guida gratuita Facebook Ads: guida completa alla creazione degli annunci.

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top