Come usare i social media per fare SEO - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Come usare i social media per fare SEO È possibile usare i social media per migliorare la SEO del proprio sito. Ecco come fare

Come usare i social media per fare SEO

Per migliorare la SEO del proprio sito possono essere messe in campo una serie di operatività sui social media con lo scopo di ottenere un posizionamento più alto nelle SERP (Search Engine Result Page). I social media sono un grandissimo bacino di utenti e quindi di possibili visitatori del vostro sito.

Se da un lato la SEO di un sito è principalmente collegata ai motori di ricerca, dall’altro anche i social rivestono una funzione importantissima per l’ottimizzazione, in quanto rappresentano una cassa di risonanza delle ricerche sui search engine per via dello sharing che genera backlink e possono portare un cospicuo aumento del traffico al sito, migliorandone di conseguenza il ranking.

Del resto Google ha già cominciato ad attuare una indicizzazione dei contenuti presenti su Twitter, Facebook e LinkedIn. Infatti, quando si cerca qualcosa sul motore di ricerca, tra i risultati compaiono anche le pagine dei social.

Ecco alcuni consigli su come usare i social media per migliorare la SEO di un sito.

 

Allargare l’audience del sito e delle pagine

I social media possono favorire enormemente la promozione dei contenuti migliori di un sito. La maggior parte degli utenti utilizza la piattaforma per trovare gli articoli più interessanti. Utilizzando le sponsorizzate, come in Facebook Ads, si ha la possibilità di inserire una audience ben delineata, che rappresenta proprio il pubblico dei possibili clienti che si desidera raggiungere. Infatti, creare contenuti eccezionali senza però riuscire a raggiungere il target più adatto potrebbe rappresentare uno spreco di tempo e di risorse. Un traffico più elevato nel sito e nella pagina che si vuole migliorare nella SEO contribuiscono ad aumentare il ranking attribuito dai motori di ricerca.

 

Acquisire backlink

Alcuni social network contribuiscono a creare backlink. Twitter attribuisce il rel “nofollow” ai link, perciò pubblicare un URL di un pezzo io di una pagina in questo social network non contribuisce a creare backlink. Invece, i link che si pubblicano in Facebook portano un backlink che migliora il valore attribuito alla pagina nell’indicizzazione. In questo senso, più condivisioni di una pagina vengono riscontrate nel social network di Mark Zuckerberg dal crawler di Google, maggiore valore sarà attribuito alla pagina stessa.

 

Fare Digital PR e acquisire l’interesse degli influencer

I social possono anche essere usati per fare pubbliche relazioni online. Lo scopo è quello di entrare in relazione con aziende complementari alla vostra – e non competitor – con lo scopo di fare rete. Ma non solo. I social sono il regno degli influencer. Esistono influencer per ogni settore lavorativo. Trovare queste celebrità del web tramite i social, fare relazione con figure professionali e altre aziende alleate potrebbero essere ottimi modi per ottenere backlink di qualità in modalità spontanea e avere, come ritorno, un miglioramento della SEO del proprio sito. Se come detto sopra Twitter non porta backlink diretti, un influencer che riporta il vostro articolo produce comunque un beneficio consistente alla SEO, perché Google sa quali sono i profili più seguiti e apprezzati e quindi riversa la loro attenzione verso il vostro contenuto sul posizionamento.

 

Brand awareness

Le campagne social impostate sull’aumento della notorietà del brand sono un ottimo modo per ottenere come gradito effetto collaterale un aumento delle ricerche organiche delle pagine del vostro sito. È proprio la creazione del proprio pubblico che permette di fare crescere le visite al vostro sito. La circolazione del nome della vostra azienda e dei vostri contenuti porteranno a un miglioramento della SEO del vostro sito proprio in virtù della crescita delle ricerche organiche sui motori di ricerca.

 

Alla luce di questi fattori, come sfruttare al meglio i social in concreto per avere vantaggi SEO? Ecco alcune azioni da svolgere regolarmente.

  • Postate quotidianamente nei social per mantenere alta la valutazione di Google sui vostri canali.
  • Utilizzate sempre delle immagini da associare i post: susciteranno maggiore attenzione e genereranno più interazioni.
  • Non limitatevi a pubblicare un contenuto solo su un social: un buon mix è costituito da Facebook, Twitter, LinkedIn e Google+.
  • All’interno di ogni social sfruttate parecchi nodi di pubblicazione: profili, pagine, gruppi, ecc.
  • Coinvolgete i contatti con i quali avete un rapporto più intenso che ritenete più interessati al contenuto pubblicato: suggerite loro di condividere il vostro contenuto o stimolate la loro interazione mediante domande o considerazioni che possono provocare commenti.
  • Mettete in sponsorizzazione i post più interessanti sui quali state puntando per avere un posizionamento migliore.

 

In generale il rapporto tra la SEO e i social è piuttosto stretto, per cui svolgere un buon social media marketing – qualsiasi esso sia – incrementa la visibilità di un sito e delle sue pagine principali nei motori di ricerca. Per migliorare sia il social media marketing della vostra azienda sia la SEO, possiamo aiutarvi mettendo a disposizione la nostra competenza e la nostra esperienza. Contattateci: faremo un’analisi gratuita della vostra comunicazione di marketing online e vi proporremo le azioni più efficaci da svolgere per ottenere i risultati migliori e incrementare il vostro business.

 

 

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top