Come funziona e quali sono le caratteristiche dell’algoritmo di Instagram - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Come funziona e quali sono le caratteristiche dell’algoritmo di Instagram L'algoritmo di Instagram determina la visibilità organica (non a pagamento) dei post pubblicati. Per ottenere i migliori risultati occorre conoscerne le caratteristiche e sapere come funziona

Le caratteristiche dell'algoritmo di Instagram

Conoscere le caratteristiche dell’algoritmo di Instagram significa capire a fondo come funziona ed essere in grado di usare al meglio uno dei social network più apprezzati e in voga del momento.

I vantaggi che arreca l’integrazione di Instagram in un piano di comunicazione online sono numerosi, a partire dal target raggiungibile, costituito da un pubblico molto giovanile che è sempre meno sensibile ai messaggi veicolati attraverso i media tradizionali, fino alla modalità di comunicazione tipica del social, basata quasi interamente sull’utilizzo di immagini dirette e personali che danno modo di iniettare delle vere e proprie scintille emozionali ai follower.

Ovviamente, per ottenere un buon effetto sugli utenti del social si può investire un budget in advertising e spingere i contenuti in modo da raggiungere il massimo numero di potenziali clienti. Ma se si conoscono bene le caratteristiche dell’algoritmo con cui la piattaforma assegna la visibilità organica a ciascun post è possibile aumentare significativamente la quantità di persone raggiunte e quindi l’efficacia della comunicazione svolta.

Ecco allora una sintesi delle caratteristiche dell’algoritmo di Instagram e di come funziona e alcuni suggerimenti su come ottenere i migliori risultati.

 

Tematiche preferite da ciascun utente

Instagram utilizza un software che analizza i gusti e le preferenze di ciascun utente iscritto alla piattaforma. Ogni immagine pubblicata viene catalogata dall’algoritmo e classificata secondo una tematica di appartenenza. In pratica se pubblicate paesaggi il sistema è in grado di comprendere che si tratta di una veduta, mentre se per lo più postate foto di scarpe, il sistema è in grado di riconoscerle e classificarle come accessori di abbigliamento. Ogni volta che un utente assegna un like a un’immagine, o in generale attua un’interazione di qualche tipo, l’algoritmo registra la sua preferenza.

Nel tempo, ogni utente avrà  una sua statistica personale di interessi, che consentiranno all’algoritmo di proporgli contenuti che maggiormente si avvicinano alle categorie verso le quali ha mostrato maggiore attenzione. Un utente che avrà dato più di una volta un like a un vostro contenuto avrà molte più probabilità di vedere i vostri futuri post dello stesso tipo.

Suggerimento: postate immagini ben categorizzate che suscitino più facilmente interazioni. In questo giova anche sapere aggiungere dei testi di presentazione quanto più accattivanti e coinvolgenti possibili alle immagini pubblicate.

 

Maggiore risalto ai post più recenti

I post invecchiano. Più tempo passa dalla data di pubblicazione di un’immagine in Instagram più l’algoritmo tenderà ad abbassarne il valore. In generale il sistema punterà a mostrare le immagini pubblicate di recente e a togliere visibilità ai post più datati.

Un utente che entra in Instagram per qualche minuto vedrà solo gli ultimi contenuti pubblicati. Solo se si soffermerà per lungo tempo e continuerà a scorrere il feed dei post il sistema inizierà a mostrargli immagini più antiche.

Suggerimento: postate contenuti in modo frequente. Una o al massimo due volte al giorno è la formula ideale.

 

Il fattore relazionale

Instagram è un social network, perciò è dato un rilievo considerevole ai rapporti che gli utenti intrattengono tra di loro. Se un utente dialoga più frequentemente con un altro, anche mediante commenti, il sistema ne prende atto e inizierà a privilegiare l’esposizione dei contenuti pubblicati proprio da quel particolare utente.

Anche i tag incidono: se un utente tagga un altro utente nei suoi post, i nuovi contenuti dell’utente taggato gli verranno presentati in priorità rispetto agli altri.

Suggerimento: stimolate la relazione diretta con i vostri follower tramite domande, osservazioni stuzzicanti, immagini particolari e originali. In qualche caso andate voi stessi a cercare altri utenti e interagite con loro sui loro post. Questo favorirà l’attenzione che vi tributeranno e quindi incrementeranno le interazioni e le relazioni, aumentando le opportunità che i vostri post vengano mostrati.

 

La frequenza d’uso

Gli utenti che più frequentemente usano Instagram saranno premiati da una maggiore visibilità. Per usare Instagram è sufficiente entrare nella piattaforma e fare qualcosa. Non è necessario pubblicare post, basta interagire con i post degli altri o semplicemente passare frequentemente del tempo nel social network.

Il sistema è in grado di attribuire a ciascun utente un rank di attività e d’uso dell’app, che si riverbera sul valore attribuito ai suoi post. Un utente molto attivo sarà ricompensato da un reach dei post un po’ più alto.

Suggerimento: anche quando non si hanno post da pubblicare conviene aprire l’app e svolgere qualche attività, più volte al giorno. I benefici alla visibilità organica non tarderanno ad arrivare.

 

Seguire altri utenti

Gli utenti molto egocentrici che vogliono essere seguiti ma non seguono nessuno hanno caratteristiche che non sono apprezzate dall’algoritmo di Instagram. In un social network la parola d’ordine è la relazione, che significa reciprocità. Il sistema vuole un continuo scambio, un rapporto a due vie tra tutti gli utenti.

Un utente aziendale che accetta follower senza ricambiare mai viene schedato immediatamente da Instagram come uno spammer o, nel migliore dei casi, proprio come un’azienda che punta a farsi pubblicità. La conseguenza è che il sistema ridurrà la visibilità organica dei suoi post perché supporrà che si tratta di un utente disposto a spendere in advertising.

Suggerimento: siate altruisti! Non limitatevi a incassare il follow degli utenti, ma restituite il favore. In generale, voi stessi iniziate anche a seguire altri utenti che non vi seguono. Otterrete due vantaggi: una parte di questi probabilmente inizieranno a seguirvi a loro volta incrementando l’insieme dei vostri follower e contemporaneamente l’algoritmo apprezzerà la vostra apertura relazionale verso gli altri utenti regalandovi visibilità organica.

 

Inserire Instagram in un piano integrato di comunicazione online è imprescindibile quando puntate a un target giovanile e il vostro prodotto si presta a una comunicazione visuale. La buona conoscenza di come funziona l’algoritmo di Instagram e di quali sono le sue caratteristiche è utile per massimizzare gli effetti dell’uso di questo social media, ma ovviamente bisogna creare un piano strategico che permetta di ottenere dei risultati veramente apprezzabili.

Portare la massima efficacia alle attività di marketing  e comunicazione online delle aziende è la mission di Communication Village. Se volete ottenere risultati importanti mediante i vostri investimenti in web marketing possiamo aiutarvi con la nostra formazione specialistica al vostro personale o con consulenze che vi aiutino a indirizzare al meglio le vostre azioni e i vostri piani operativi. In alternativa possiamo farci carico noi stessi delle attività di marketing online della vostra impresa, portandovi i risultati del lavoro di una squadra di grande esperienza e competenza. Se volete saperne di più su come possiamo darvi una mano a incrementare il vostro business grazie al web, contattateci subito!

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top