Tecniche di vendita nei social media: usare le conversazioni per vendere - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Tecniche di vendita nei social media: usare le conversazioni per vendere Come riuscire a trasformare le conversazioni sui social in concrete azioni di vendita? Ecco alcune tecniche di vendita specifiche per i social media

Trasformare le conversazioni sui social in azioni di vendita

Una delle tecniche di vendita più efficaci nei social media è quella di sfruttare le conversazioni con i propri utenti in modo da orientarli all’acquisto. I social non sono soltanto vetrine in cui esporre prodotti e promozioni e di certo non devono corrispondere a luoghi in cui un’azienda in modo unidirezionale parla ai suoi fan.

Non serve a nulla avere migliaia di fan se poi non c’è quell’elemento che cambia tutto, il coinvolgimento. Spesso infatti si osservano pagine social provviste di numerosissimi follower; scorrendo di post in post però si nota come le interazioni siano bassissime. Il coinvolgimento è l’elemento che serve a creare movimento intorno a un marchio, facendo sì che diventi il protagonista di un costante dialogo a due direzioni che spinge all’acquisto.

Ecco alcune tecniche che spiegano come fare a trasformare i social e le conversazioni social in luoghi e azioni di vendita.

 

Cercare gli spazi più adatti alla propria azienda

Non tutti i social sono uguali. Infatti differiscono soprattutto per il pubblico che li popola. Alcuni sono generalisti, come ad esempio Facebook. Altri sono invece sono frequentati da utenti con caratteristiche abbastanza omogenee come nel caso di Snapchat, che è utilizzato quasi esclusivamente da giovanissimi. Per prima cosa dovrete riuscire a intercettare il social più adatto al vostro marchio, quello in cui è presente il pubblico in target della vostra azienda.

 

Dialogare non solo dalle proprie pagine

Un altro errore che spesso si compie nella gestione dei social media è quello di utilizzare soltanto le proprie pagine per dialogare con gli utenti. Invece suggeriamo di allargare il vostro orizzonte anche a spazi social come i gruppi dedicati al vostro settore, apportando valore alle conversazioni e al contempo facendo conoscere i vostri prodotti e servizi. A questo proposito è fondamentale l’utilizzo di profili di persone che possono rappresentare l’azienda in un modo non invasivo o esplicito, ma che semplicemente sono figure autorizzate in modo ufficiale a parlare in nome dell’azienda. Dei veri e propri conversatori, che svolgano delle attività di pubbliche relazioni con tutti gli utenti che entrano in contatto con l’azienda.

 

Sfruttare le interazioni generate dagli utenti

Ogni volta che l’azienda pubblica un post quasi sempre vengono prodotte delle interazioni da parte degli utenti. Like, commenti, condivisioni e qualsiasi altra forma di azione sui post che ciascun social network mette a disposizione dei suoi utenti. Ciascuna di queste interazioni è legata in modo identificabile a un utente con il quale l’azienda può avviare una conversazione personale proprio sul tema del post pubblicato.

 

Usare le conversazioni a proprio favore

Le conversazioni con gli utenti sono miniere preziosissime di suggerimenti utili a migliorare le prestazioni della vostra azienda. Dietro un commento negativo, dietro una lamentela via messaggio si cela la possibilità di potervi rimediare. Infatti il problema principale dei punti deboli di un’azienda è che spesso rimangono sommersi e per questo ignorati e immutabili. Ma conoscendo le problematiche, è possibile invertire la marcia. Inoltre un utente ascoltato è un utente felice e quindi più propenso a comprare. Il dialogo, quando è condotto in modo naturale e non forzato, riduce la diffidenza verso l’azienda e le sue proposte. Inoltre, predispone il potenziale cliente alla valutazione più attenta di ciò che l’azienda ha da offrire, favorendo il percorso verso l’acquisto.

 

Adottare toni colloquiali e non promozionali

Quando parlate con i vostri potenziali clienti, occhio a non calcare troppo la mano nel tentativo di vendere a tutti i costi. Rischiereste di sembrare invadenti e quindi non riuscirete a guadagnare la fiducia dei vostri interlocutori. La chiave di volta che innesca le conversioni è infatti proprio la fiducia. Usate quindi toni colloquiali e autentici. Fate comprendere ai vostri possibili clienti che siete assolutamente dalla loro parte e che siete lì per risolvere un loro problema, soddisfare una loro necessità o offrire delle opportunità esclusive e particolari. La regola generale è partire da argomenti più ampi e colloquiali, inerenti al post o al tema generale che ha innescato la conversazione. Per esempio il tema del post pubblicato, ma anche qualche considerazione fatta dall’utente in un commento o perfino qualche aspetto riguardante i gusti personali o gli interessi dell’utente che si possono dedurre da qualche suo post precedente. Una volta avviato il dialogo si dovrà tastare il terreno per vedere se l’utente è interessato a una proposta diretta di vendita, a qualche offerta particolare o a ricevere informazioni su offerte speciali e personalizzate. In questo starà l’abilità del conversatore dell’azienda: cogliere i segnali di interesse e di disinteresse lanciati dal potenziale cliente per capire cosa proporre e come indurlo a valutare un acquisto.

 

Applicare le tecniche di vendita online più efficaci è fondamentale per un’azienda che vuole sfruttare al meglio internet e il web per incrementare il suo business. I social media sono una delle aree del web in cui è possibile entrare in rapporto con gli utenti in modo diretto e immediato per cui sapere come sviluppare relazioni con i potenziali clienti significa non solo creare nuove occasioni di vendita, ma anche avviare passaparola positivi che potranno generare nuovi acquisti.

Noi di Communication Village sosteniamo le aziende sia attraverso la formazione, sia attraverso azioni dirette svolte per conto dell’azienda. Raramente infatti le aziende possono permettersi di tenere una risorsa interna da dedicare interamente alla gestione ottimale del social media marketing, dove per ottimale si intende anche la gestione e l’apertura di conversazioni con tutti gli utenti. Uno dei nostri servizi alle imprese è proprio la gestione del rapporto diretto con gli utenti in nome dell’azienda, in modo da creare un rapporto solido ed entusiastico tra il pubblico e il brand. Se volete saperne di più, contattateci! Siamo a vostra disposizione per studiare le caratteristiche della vostra azienda ed elaborare un piano di marketing online ottimale per fare crescere il vostro business.

Related posts

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top