Cos'è l'Inbound Marketing? - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Cos’è l’Inbound Marketing? L'Inbound Marketing è uno dei modelli di marketing di più alta risonanza. Ma di cosa si tratta esattamente?

Cos'è l'Inbound Marketing?

Con l’espressione Inbound Marketing si intendono una serie di operatività di marketing online finalizzate ad attrarre gli utenti verso le pagine web aziendali. Il termine si riferisce alla modalità in cui l’azienda sviluppa la relazione con i suoi utenti: piuttosto che essere attiva nella comunicazione verso i suoi destinatari, l’azienda crea dei contenuti o in generale dei messaggi che vengono diffusi nel web o su altri canali online, nei quali l’utente si può imbattere durante le sue attività di navigazione internet.

Ma andiamo per gradi e approfondiamo meglio in cosa consiste l’Inbound Marketing.

 

Cos’è l’Inbound Marketing?

Nel campo del web marketing sono due le possibilità: possiamo essere noi con le nostre azioni a raggiungere i possibili clienti oppure possono essere gli utenti interessati ai nostri prodotti o servizi ad avvicinarsi a noi. L’Inbound Marketing sfrutta questa seconda opportunità, con operazioni che mirano a fare in modo che gli utenti stessi ci trovino.

Ma quali sono le origini di questa espressione? L’espressione Inbound Marketing nasce nel 2005 in casa HubSpot, per fare riferimento a un modello di marketing che andava in controcorrente rispetto alle vecchie logiche dell’outbound marketing, dove, per usare la nota metafora, era Maometto ad andare alla montagna.

Nell’outbound marketing, il possibile cliente veniva inseguito, cercato. Nell’Inbound marketing si lascia che sia l’utente interessato a trovarci in perfetta autonomia. Ma come può avvenire ciò? È necessario creare contenuti di qualità che come miele attraggano gli internauti, piacevolmente colpiti dal nostro modo di comunicare. Si tratta dunque di un modello che pone al centro del suo piano di comunicazione il possibile cliente con i suoi interessi, le sue aspirazioni e i suoi bisogni e cerca di fare corrispondere a ciascuno di questi interessi e bisogni un contenuto che possa dargli informazioni o soluzioni per soddisfarlo.

Fondamentale quindi, oltre alla capacità di creare contenuti di valore, è anche la buona diffusione dei contenuti in tutte le “zone” del web in cui gli utenti potrebbero trovarli e dove normalmente puntano per trovare le informazioni e le risposte che cercano.

 

Sales funnel e Inbound Marketing

In questo contesto, è chiaro che il punto vincente dell’Inbound Marketing è la sua capacità di immedesimazione: per creare contenuti che attraggano gli utenti, bisogna essere capaci di mettersi nei loro panni per rispondere ai loro interrogativi e necessità. È chiaro che non tutti i nostri possibili clienti hanno le medesime domande o gli stessi bisogni. Il nostro scopo, quando facciamo Inbound Marketing, è intuire cosa potrebbe stare cercando un nostro potenziale cliente e cercare di presentargli un nostro contenuto.

Il successo di questa operazione di comunicazione dipende però anche dalla fase del sales funnel nella quale si trova l’utente.

Se per esempio un utente si trova in ToFu (Top of the Funnel) avrà piacere di leggere contenuti di ampio respiro, che raccontino sin dall’inizio la storia del brand, intrattenendolo. Più in generale un utente in fase ToFu è ancora alla ricerca di approfondimenti e informazioni su un interesse che ancora non ha legato all’esigenza di acquistare qualcosa. Sarebbe inutile proporgli una promozione o la scheda di un prodotto, perché questo cliente potenziale non è ancora pronto e deciso a comprare nulla. Si deve invece colpirlo nell’interesse e portarlo semmai a lasciarci i suoi dati di contatto diretto, per esempio un indirizzo email o un numero di telefono.

Un utente in MoFu (Middle of the Funnel) invece ha già chiaro il suo problema o il suo bisogno. Questo potenziale cliente sta cercando informazioni specifiche sui prodotti per capire quale fa davvero al caso suo. In questa situazione dovremo riuscire a fargli trovare dei contenuti che gli spieghino quali vantaggi può ottenere se acquista da noi e perché i nostri prodotti sono quelli che meglio di tutti riuscirebbero a soddisfare il suo bisogno.

Un utente che si trova nella fase BoFu (Bottom of the Funnel) è già intenzionato a comprare, sa bene quale tipo di prodotto acquistare e sta solo aspettando l’occasione giusta o lo stimolo che gli faccia scattare la molla che lo porterà a dare i suoi soldi all’azienda. Un cliente in questa fase potrà essere spinto all’atto d’acquisto da un tipo di comunicazione più diretta che per esempio gli sottoponga promozioni dedicate e realmente vantaggiose. Qui la comunicazione è tutta basata sulle tecniche di vendita: prende il cliente chi sa conquistarlo con metodi da venditore esperto.

 

L’Inbound Marketing, se svolto correttamente e in modo costante, produce i suoi risultati nel medio-lungo termine. Se si vuole ottenere un risultato di vendite nell’immediato, non è un canale che dà grandi risultati.

Una metafora spiega bene la differenza fra Outbound Marketing e Inbound Marketing: il primo agisce come un cacciatore che si arma di arco e frecce e va a cercare la preda; il secondo invece può essere paragonato alla collocazione di trappole su un territorio ben definito, dove le prede cadranno se sono state posizionate e montate nel modo più conveniente.

Nel primo caso una battuta di caccia può portare dei risultati immediati (anche se si corre sempre il rischio di tornare a mani vuote), ma consuma molte energie e, una volta terminata, non rimane altro che andare di nuovo a caccia con un nuovo investimento di energia, alle volte anche molto elevato. Agendo con le trappole invece la fatica si fa solo nel primo montaggio, dopodiché l’insidia rimane in sede per lungo tempo e può portare molte prede senza più alcuna fatica. Ovviamente, però, occorre avere molta pazienza e sapere aspettare.

Sviluppare azioni di Inbound Marketing è consigliabile per quelle aziende che hanno molto da raccontare di sé e vogliono costruire nel tempo un rapporto positivo e solido con i loro clienti attuali e potenziali. Communication Village può aiutarvi a realizzare piani di Inbound Marketing perfettamente costruiti sulle specificità della vostra azienda e dei prodotti che immettete sul mercato. Con la nostra competenza nella creazione di contenuti finalizzati a sostenere il marketing possiamo aumentare in modo consistente il valore della vostra comunicazione online e portarvi un significativo incremento del fatturato. Contattateci subito!

 

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top