Come riuscire a farsi notare nei social media - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Come riuscire a farsi notare nei social media I social media sono le zone più floride del web per dare visibilità alla propria azienda e coinvolgere direttamente i potenziali clienti. Come riuscire a farsi notare e distinguersi?

Come riuscire a farsi notare sui social media

Come riuscire a farsi notare e ad avere successo nei social media? Come ottenere un grande impatto sugli utenti? Il social media marketing è ancora oggi tra le opportunità di marketing di maggiore successo.

Il problema però è che i social network sono bacini affollati non solo dagli utenti, e quindi di possibili clienti, ma anche dai competitor. Riuscire a distinguersi dalla massa di post pubblicati ogni giorno è l’obiettivo principale che permette di riscuotere reale successo nel condurre i potenziali clienti nell’orbita della propria azienda. Inoltre, per quel che riguarda Facebook, l’annuncio di prossimi aggiornamenti riguardanti la visibilità dei post nella News Feed, porterà sempre più a limitare la visibilità naturale dei post aziendali, riducendo le prospettive di facili successi quando si punta al coinvolgimento diretto degli utenti.

In questo quadro, cosa è possibile fare per ottenere un grande impatto nei social media? Come riuscire a farsi notare? Come riuscire a rimanere sulla cresta dell’onda delle prime posizioni della sezione notizie?

 

Pubblicare con regolarità i propri post

Uno dei modi per fare in modo che i nostri follower non si dimentichino di noi è quello di pubblicare con regolarità, in modo da soddisfare l’attesa degli utenti già abituati a quella routine comunicazionale. I post da pubblicare non devono necessariamente essere sempre gli stessi, ma possono essere articoli del blog aziendale, immagini, video e altro ancora. Uno dei modi per rimanere sul pezzo e riuscire a soddisfare le attese di coloro che ci seguono è quella di programmare per tempo tutto, così da avere un piano operativo che ci permetta di rimanere coerenti, senza stancare o disattendere le aspettative dei follower.

 

Conoscere il proprio target

La comunicazione sui social va studiata tenendo conto dell’identikit dei nostri potenziali clienti e quindi di coloro che ci seguono. Ogni categoria di business ha il suo specifico linguaggio. Ciò che risulta realmente vincente a questo proposito è riuscire a mettersi nei panni degli utenti che seguono le nostre attività sui social.

 

Non annoiare

È indispensabile non annoiare i propri utenti. Infatti, a meno che non si tratti di un post su Twitter, un contenuto visivo deve essere sempre presente. Inoltre i lanci dei nostri post devono sempre essere snelli e accattivanti. Non serve dilungarsi scrivendo molte parole: il messaggio migliore è quello che riesce a essere detto in maniera esaustiva col minor numero di parole. L’ideale è non superare i 100 caratteri.

 

Non ignorare i commenti e i like

I like e i commenti sono tipologie di engagement da trasformare in occasioni di contatto one-to-one con gli utenti dei social. Se un nostro follower ha scritto un commento sotto il nostro post, in primo luogo è necessario rispondere perché l’utente si aspetta assolutamente un commento di rimando da parte dell’azienda. Ma non solo, è necessario utilizzare like e commenti come ganci per spostarsi verso una conversazione privata, per stimolare ulteriormente il lead e farlo sentire ascoltato e importante.

Related posts

*

Top