Come costruire l'email perfetta? - Infografica - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Come costruire l’email perfetta? – Infografica Un'infografica riassume le caratteristiche che deve avere un'email perché sia davvero efficace

Costruire l’email perfetta è essenziale per il raggiungimento degli obiettivi e per la costruzione di una strategia di email marketing degna di nota. Qualche tempo fa un articolo del genere costruito sulle regole per scrivere un’email efficace sarebbe stato impensabile, perché erano stati in molti a decretarne la fine. Ma oggi sono rimasti in pochi a pensarla così e non senza una ragione: tutti possiedono una casella email e secondo le stime la stragrande maggioranza degli utenti si connette anche più volte al giorno per controllare i messaggi in arrivo.

Purtroppo esistono coloro che abusano di questo stato delle cose e complicano quindi il lavoro di quelli che vorrebbero sfruttarlo in modo onesto e realmente efficace, ma con il tempo i client e gli stessi utenti sono diventati molto più attenti e pronti a intercettare i malfattori. Ne consegue la necessità di un’attenzione particolare nel confezionare il messaggio, in modo che non venga confuso con un tentativo di spam o, peggio, di phishing. Come fare quindi a costruire l’email perfetta?

 

1. I link

Verosimilmente se si è deciso di inviare un’email il tentativo è quello di ottenere qualcosa dall’utente. Tuttavia l’utente in questione spesso va convinto, oppure è necessario ricordargli chi è il mittente e come sono entrati in contatto la prima volta. Spesso si evita di inserire tutte queste informazioni all’interno del corpo dell’email e piuttosto si preferisce usare dei link. Perché la cosa funzioni è bene innanzitutto curarne l’aspetto in modo che si intuisca subito che sono dei link e verificare che portino dove desiderato altrimenti si rischia di dare un’impressione sbagliata.

 

2. L’uso delle immagini

Non ci sono dubbi che l’uso delle immagini può essere importante perché l’email appaia gradevole, ma occorre ricordarsi che anche per la posta elettronica valgono le regole dei siti web: agli utenti non piace aspettare, di conseguenza meglio optare per un numero congruo di contenuti visuali e non esagerare con le dimensioni e la risoluzione. La maggior parte delle email viene aperta da mobile e una cattiva resa sarebbe controproducente.

 

3. Il testo dell’email

Il segreto di un un’email efficace è riuscire ad arrivare dritti al punto senza troppi giri di parole: il testo deve essere breve, chiaro e leggibile. Questo si traduce nella scelta di font preferibilmente creati per il web che vengano processati nella maniera corretta da tutti i client e i browser e fare un uso intelligente degli spazi bianchi. I blocchi di testo sono assolutamente da evitare ed è bene ricordarsi di curare anche il preheader. Stiamo parlando del testo che appare in anteprima accanto all’oggetto o al posto dell’header o della prima parte dell’email nel caso in cui ci fossero problemi di visualizzazione. Questo testo deve contenere un brevissimo abstract del contenuto dell’email.

 

4. Le call to action

Una email priva di call to action non può definirsi efficace. Possono rimandare al sito dell’azienda, a una pagina in particolare, agli account social: dovunque si voglia, purché sia presente. In questo modo sarà più facile saggiare le reazioni degli utenti e segmentarli, ma perché questo accada è bene che siano ben visibili, chiare e univoche.

 

Le caratteristiche dell’email perfetta, ovviamente, non si esauriscono qui ma non ci sono dubbi che quelli elencati sono gli elementi imprescindibili del corpo di un’email. La seguente infografica creata da Campaign Monitor contiene questi e altri suggerimenti per la costruzione dell’email perfetta.

Se poi vuoi avere un supporto o semplicemente dei consigli su come sviluppare un piano di email marketing efficace e remunerativo per la tua azienda, non esitare a contattarci! Siamo a tua disposizione per offrirti tutta la nostra competenza.

 

Come costruire l’email perfetta? - Infografica

Related posts

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top