Una lista di software per la marketing automation - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Una lista di software per la marketing automation Ecco una lista di software per la marketing automation con le specifiche caratteristiche di ognuno, per ottenere i migliori risultati

Una lista di software per la marketing automation

Conoscere le caratteristiche dei principali software di marketing automation (MA) può essere molto utile per mettere in campo la migliore strategia di automazione possibile. Ci sono moltissime piattaforme utili per la MA. Informarsi adeguatamente sulle loro principali caratteristiche e funzionalità può permettere di scegliere quella più idonea a mettere in campo la strategia più adatta al proprio modello di business.

Non si deve però pensare che i software di marketing automation siano dei robot capaci di tutto. Non basta premere start e aspettare che i risultati in termini di conversioni arrivino da soli. Serve un lavoro di studio strategico iniziale, è vero, ma a questo deve seguire la pianificazione di un workflow dinamico, la scrittura pertinente delle comunicazioni (come email e sms) e infine un attento monitoraggio della situazione, dei risultati e del comportamento degli utenti contattati.

Nella marketing automation – come in tutto il digital marketing, del resto – tutto è in costante evoluzione. I comportamenti degli utenti sono imprevedibili. Anche i software più evoluti non sono ancora in grado di prevedere il comportamento di una persona e di rettificare il modello strategico sulla base di questo. Serve un team costantemente vigile nell’analizzare le reazioni degli utenti e, fatto ancora più difficile, nell’interpretarle.

In una lista di software per la marketing automation non possono mancare i quattro che vi segnaliamo e di cui vi elenchiamo le principali caratteristiche.

 

 

Mautic

Si tratta di un software open source, disponibile dunque gratuitamente, anche in italiano. È una piattaforma in costante aggiornamento e perfezionamento da parte della community. Presenta numerose funzionalità, come quella di costruire i grafi del workflow in maniera agevole.

Inoltre è in grado di creare per ogni utente uno storico del suo comportamento sul sito. La scheda per ogni lead permette di registrare inizialmente solo l’indirizzo IP, al quale il software è in grado successivamente di collegare un nome, un cognome e un indirizzo email nel momento di una sottoscrizione, ad esempio alla newsletter.

Difetto di Mautic è però quello di presentare un ridotto livello di fruibilità rispetto ad altre piattaforme. Talvolta la selezione dei comandi è farraginosa e la traduzione in italiano non sempre immediatamente chiara, per cui può dare grandi risultati solo se si conosce a fondo il lavoro di comunicazione e marketing online e si hanno buone competenze tecnologiche per gestire correttamente tutte le sue funzionalità. In ogni caso si tratta di un software open source estremamente solido e potente, che garantisce il risparmio di risorse economiche che andrebbero destinate al pagamento di un abbonamento (spesso molto oneroso) a una piattaforma, per mettere invece in campo una modello di marketing automation realmente efficace, grazie al ricorso a una squadra di professionisti esperti in MA.

 

HubSpot

Si tratta di una famosissima piattaforma per la marketing automation (e non solo). È disponibile in diverse formule. La sottoscrizione a pacchetto completo (formula full suite) offre numerose funzioni. Grazie a Hubspot è possibile analizzare il comportamento degli utenti che visitano un determinato sito e una profilazione attenta dei lead. Possono essere creati workflow con un elevato livello di complessità in base alla specifica reazione dell’utente che riceve la comunicazione. Hubspot permette anche la creazione di landing page e la gestione dei social, in una integrazione di operazioni che rendono molto completa la piattaforma.

Uno dei vantaggi di Hubspot è quello di essere semplice nell’utilizzo delle sue funzionalità. In sostanza questa piattaforma è altamente user-friendly, grazie alla facile intuitività di comandi e azioni. Oltre a questo, il reporting della piattaforma è tra i più completi della gamma di software di MA.

Uno dei suoi difetti è chiaramente quello di essere a pagamento, determinando un investimento cospicuo di risorse economiche per funzionalità che potrebbero anche essere ottenute in maniera gratuita grazie ai software open source.

 

ActiveCampaign

Questo altro software è anch’esso uno dei più rinomati e conosciuti. La piattaforma è estremamente versatile e può adattarsi bene a diversi tipi di campagne di marketing automation. Ad esempio può essere impiegata nell’email marketing automation (EMA) ma anche nell’sms marketing.

Per quel che riguarda i workflow, possono essere utilizzati i grafi preimpostati oppure crearne di nuovi. Una pecca di ActiveCampaign è quella di presentare un sistema di assistenza e supporto (chat ed email) che è in lingua inglese.

Altro difetto è quello di non essere molto a buon mercato: in funzione della quantità di email che si invia agli utenti può costare cifre piuttosto considerevoli e insostenibili dalle piccole imprese.

 

Marketo

Il software Marketo offre vasta possibilità di personalizzare la creazione del proprio piano di comunicazione. Grazie a questa piattaforma è possibile non solo costruire workflow di marketing automation e profilare gli utenti, ma anche ottimizzare i ROI, compiere ricerche di mercato e implementare strategie di mobile marketing.

Come nel caso di Mautic, Marketo non è immediatamente intuitivo nel suo utilizzo. L’efficace utilizzo delle sue funzionalità richiede un certo tempo di studio della piattaforma in sé, dopo il quale la sua fruizione diviene più fluida.

Anche Marketo è pensato per aziende capaci di sostenere importanti investimenti in digital marketing per cui non è alla portata di tutti i budget. Chi vuole valutare la piattaforma può fruire di numerose demo che consentono di verificare la validità e l’utilità del sistema per gli obiettivi della propria impresa.

Related posts

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top