Come creare una buona strategia di web marketing con un budget limitato - Blog di Communication Village

Come creare una buona strategia di web marketing con un budget limitato Nel web marketing si possono ottenere risultati di valore anche con un budget limitato. Ecco come fare

Creare una strategia di web marketing con budget limitato

Moltissime piccole imprese che dispongono di un budget limitato hanno la necessità di sapere come creare una buona strategia di web marketing senza investire grosse somme di denaro. In ogni azienda che sviluppi la propria attività sul web infatti è essenziale una strategia di marketing che permetta al marchio di crescere ed espandersi. Spesso, un buon piano di azione necessita di un investimento consistente. Tuttavia, le risorse economiche da impiegare potrebbero non essere sufficienti a soddisfare una linea strategica importante.

In ogni caso, che si tratti della propria azienda o si faccia parte di un team di web marketer, stabilire un’adeguata ed efficace programmazione è uno step obbligatorio. Per fortuna, seppur con un budget limitato, è possibile definire una strategia di web marketing funzionale evitando di disperdere energie preziose. Vediamo come.

 

Pianificare

La base di un ampio e vasto piano marketing, di successo ovviamente, è la pianificazione. Possiamo utilizzare il content marketing, strategie SEO, pubblicità pay-per-click o qualsiasi altra azione che si riveli proficua e in linea al nostro bersaglio da centrare: l’importante è essere pronti e preparati. Pianificare per tempo consente di controllare al meglio le risorse disponibili trovando le soluzioni di comunicazione di marketing con un rapporto qualità/prezzo più vantaggioso e ottenere buoni risultati pur rimanendo all’interno del proprio budget limitato.

Un esempio: le strategie da mettere in atto durante le festività natalizie spesso sono elaborate nel primo periodo estivo. Una metodologia di approccio che, se definita correttamente, non può che rivelarsi di successo.

 

Un passo alla volta

Prima si impara a camminare, poi si comincia a correre. La tentazione potrebbe essere quella di lanciarsi nel mondo del web marketing con una strategia onnicomprensiva di grandi dimensioni, il cui esito, se positivo, però potrebbe rivelarsi al di sotto delle aspettative. La chiave del successo sta nei piccoli passi: lavorare su settori specifici in maniera individuale e procedere agli step successivi soltanto quando si è già raggiunto un livello soddisfacente di risultato. Un processo per gradi che difficilmente si rivelerà un fallimento.

Un possibile schema operativo potrebbe prevedere una iniziale individuazione del social network più utilizzato dal nostro target e dedicarvi almeno 6 mesi, poi espandersi.

 

Affidarsi a degli esperti

Il supporto e l’opportunità di crescita che un vero esperto può dare a un’azienda è impagabile. Ciononostante, le solite e datate proposte di marketing che spesso le aziende ricevono non fanno altro che promettere un risultato di crescita del brand nel più breve tempo possibile con l’unico obiettivo di ottenere un guadagno: quello del consulente. Cadere in un tranello simile potrebbe disperdere le già scarse risorse finanziarie, in più non è sicuro che un successo improvviso sia destinato a durare nel tempo. La regola numero uno è capire come scegliere un’agenzia o dei professionisti che sappiano davvero fornire la giusta consulenza o svolgere un lavoro realmente valido.

Se non è possibile affidare la propria strategia di web marketing a degli esperti, una soluzione valida consiste nel gestire autonomamente e all’interno dell’azienda stessa la linea di azione, contemplando una successiva spesa su dei marketer di valore una volta che il budget lo permetta. Oppure ancora, prevedere di appaltare a terzi solo una piccola parte dell’operatività invece che la totalità del piano di azioni da svolgere.

Rivedere l’intero funnel di acquisto

Effettuare una prova di acquisto sulla propria piattaforma può dare modo di verificare con i propri occhi il customer journey che l’utente percorre prima di acquistare. Vi sono problemi nella customer care? L’email marketing può essere ottimizzata? Una volta presa nota degli eventuali problemi è possibile aggiustarli e apportare le migliorie necessarie.

Una buona idea è quella di chiedere a una persona che non conosce il sito di svolgere l’intero processo di acquisto e prendere nota di tutte le difficoltà che incontra. Un parere esterno è fondamentale per individuare problemi che noi che conosciamo il nostro sito alla perfezione potremmo non riuscire a vedere.

 

Concentrarsi sul target

L’idea base del marketing è ottenere maggiore visibilità. È pur vero che non vi è nessuna utilità nel perseguire una continua crescita del numero di utenti: l’importante è che si realizzi la conversione, il più spesso possibile.

Se il brand è già presente su una piattaforma, con un consistente pubblico, puntare le risorse proprio su quel social porterà una maggiore visibilità, ma soprattutto una più facile memorizzazione del marchio da parte degli utenti. Si raggiungerà un alto click through rate (CTR) e allo stesso tempo un costo minore del pay per click (PPC), massimizzando l’efficacia della propria azione e rimanendo nei limiti del proprio budget di web marketing.

Related posts

*

Top