Come fare influencer marketing: SeedingUp, la piattaforma completa - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Come fare influencer marketing: SeedingUp, la piattaforma completa L'influencer marketing è una delle tecniche più efficaci disponibili attualmente per aumentare la notorietà del brand. SeedingUp completa la sua piattaforma con l'offerta video influencer

Influencer marketing basato sul video online

L’influencer marketing è una delle tendenze del marketing online. SeedingUp, fornitore di servizi affidabili per il Content Seeding professionale su blog, media on line, siti web e social network, propone una piattaforma completa di influencer marketing arricchita da una nuova offerta orientata specificamente all’ambito dei video influencer.

Ma partiamo con ordine. Cosa è l’influencer marketing? E di cosa parliamo quando parliamo di video influencer?

 

L’influencer marketing e i video influencer

L’influencer marketing è una strategia di marketing di grande successo, attraverso la quale un’azienda può aumentare enormemente la notorietà del suo brand individuando persone che abbiano online un loro seguito nell’ordine di diverse migliaia di lead target. L’influencer comunica con il suo pubblico attraverso il blog o per mezzo del suo canale YouTube o tramite qualsiasi altra piattaforma online di social network. Solitamente gli articoli che posta sul suo blog o i video che carica su YouTube ricevono centinaia di migliaia di visualizzazioni.

In virtù della loro popolarità, gli influencer riescono per l’appunto a influenzare le decisioni di acquisto dei loro fan, indirizzandoli o meno verso un determinato prodotto. Gli utenti scelgono una determinata persona e iniziano a seguirla perché si fidano di lei e del suo parere. In questo senso l’autenticità e la piacevolezza del blogger o dello youtuber assumono un valore essenziale.

Grazie alla sua spontaneità, al suo apparire autentico e alla competenza dimostrata, l’influencer riesce a conquistare il cuore dei seguaci online e quindi a dirigere i loro desideri di acquisto verso questo o quell’altro prodotto. Il fattore ‘umano’ è decisivo, quindi. C’è un intenso rapporto di fiducia tra l’influencer e il suo pubblico, che può essere la carta vincente di cui un’azienda può disporre per aumentare la sua brand awareness, la web reputation e la bontà dei suoi prodotti agli occhi dei consumatori.

Un altro punto forte della strategia di influencer marketing è la sua immensa capacità di generare relazioni. Una volta che un influencer si è espresso a favore di un’azienda è molto probabile che si avvii un passa parola positivo che porta all’azienda stessa vantaggi enormi in termini di web reputation e sentiment positivi.

 

Gli influencer e i video

Quella in cui viviamo è senza dubbio l’epoca dei video, soprattutto nel campo del marketing. E YouTube è la cornice d’elezione in cui si raccontano gli influencer, parlando dei loro acquisti in una maniera molto familiare.

Lo youtuber è l’amico da cui si cerca un consiglio, l’esperto di elettronica che ti indica quale nuovo smartphone è meglio acquistare, la consigliera fidata che ti dice quale arricciacapelli rovina le chiome e quale invece è quello più adatto a una determinata tipologia di capello.

I tipi di video che gli influencer possono creare sono numerosissimi. Uno dei più comuni è il classico tutorial in cui si spiega come usare e far funzionare un determinato oggetto. Ma esistono anche gli haul (letteralmente bottino), una categoria di video in cui lo youtuber espone i suoi recenti acquisti, presentandosi intento a svuotare i sacchetti della spesa per mostrare orgoglioso il frutto del suo shopping.

 

In che modo un’azienda può svolgere azioni di influencer marketing

Cosa può fare un’azienda che vuole integrare nella propria comunicazione anche un piano di influencer marketing? Può optare per curare direttamente le proprie relazioni con gli influencer di maggiore rilievo nel proprio settore, ma questo può risultare faticoso e non sempre produce i risultati auspicati.

L’alternativa più conveniente è quella di delegare le attività di influencer marketing ad agenzie specializzate in questo ambito. Tra queste si distingue la nuova offerta di SeedingUp. SeedingUp è in grado di individuare gli influencer migliori e più adatti a promuovere i prodotti di una determinata azienda. Si parla infatti di ‘seeding’, ossia di semina di contenuti e hype nei terreni più fertili nel vasto panorama del web e di YouTube nella fattispecie.

 

Come viene svolta una campagna di video influencer

SeedingUp offre una piattaforma completa di influencer marketing all’interno della quale segue l’intero processo della campagna di video influencer: dall’individuazione dello youtuber più adatto, alla esecuzione della campagna che comprende anche la condivisione su blog, media online e social network (social seeding su Facebook, Google+ e Twitter), fino alla misurazione dei risultati ottenuti.

Dopo avere studiato il caso dell’azienda, SeedingUp contatterà gli youtuber che riceveranno un briefing con tutte le direttive più importanti per la realizzazione dei video, che potranno essere haul, recensioni, tutorial o test di prodotto.

Trovare gli influencer giusti non è semplice, gestire la relazione con loro in maniera efficace e produttiva può comportare un grande dispendio di risorse e tempo. SeedingUp, con la sua piattaforma completa di influencer marketing, viene in aiuto delle aziende fornendo un ponte tra azienda e youtuber, pianificando e gestendo la campagna e offrendo un report con dati misurabili dell’efficacia del video prodotto.

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top