Le caratteristiche di una thank you page perfetta per la lead nurturing - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Le caratteristiche di una thank you page perfetta per la lead nurturing Come costruire una thank you page nel modo giusto e trasformarla in uno strumento efficace di lead nurturing

Le caratteristiche di una thank you page perfetta per la lead nurturing

Una buona thank you page è uno strumento efficacissimo per sostenere le azioni di lead nurturing. Con il termine lead nurturing si intende quell’insieme di azioni messe in campo da un’azienda o da un professionista per fare in modo che coloro che hanno già lasciato i propri dati si trasformino in veri e propri clienti e quindi effettuino un acquisto. Quale ruolo possono svolgere le thank you page? Un caso esemplare di thank you page è la pagina web che ogni visitatore che decide di iscriversi a una newsletter o di scaricare un ebook visualizza subito dopo avere inviato i propri dati.

Benché ormai sia chiaro per tutti che inserirle sia necessario, la maggior parte delle aziende e dei professionisti non riesce a sfruttarne tutte le potenzialità. Piuttosto che gioire e festeggiare per ogni lead ottenuto, dobbiamo chiederci: sappiamo esattamente cosa accade al visitatore subito dopo? Non sarà il caso di curare maggiormente ogni aspetto del customer journey compreso l’approdo sulla thank you page? E, infine, quali sono le caratteristiche di una thank you page perfetta per la lead nurturing?

 

1. Inserire link ai propri contenuti di punta

Non esistono utenti più interessati e sensibili ai nostri messaggi di coloro che hanno deciso di lasciare i propri dati e allora perché non approfittarne per dimostrare loro ulteriormente il nostro valore? La thank you page può essere un ottimo metodo per rimandare l’utente su un blog o sulla lista dei nostri prodotti e servizi. Se avremo creato dei contenuti di qualità una simile azione servirà ad affermare ulteriormente il nostro ruolo di esperti e a dimostrare al cliente che la sua fiducia è sicuramente ben riposta.

 

2. Riservare uno spazio per le offerte

Visto che l’utente in questione è tanto interessato da scaricare un ebook o iscriversi a una newsletter, possiamo approfittare dell’occasione per chiedergli di fare qualcos’altro per noi. Un ottimo metodo per fare lead nurturing attraverso la thank you page e cercare di ottenere qualche vendita è quello di inserire al suo interno le offerte principali: può trattarsi di prodotti in sconto o di altri ebook stavolta dietro un piccolo pagamento.

 

3. Rendere visibili i propri account sui social network

Probabilmente sarà chiaro a tutti la necessità di pubblicizzare i propri account sui social network anche attraverso il sito web, ma oltre a inserire i pulsanti per la condivisione delle pagine del sito o dei contenuti del blog e il riferimento ai social media nel footer potremmo cogliere l’occasione offerta dalla thank you page per chiedere all’utente un ultimo sforzo. Con ogni probabilità questi sarà ben disposto ad accogliere la nostra richiesta visto il livello di coinvolgimento raggiunto.

 

4. La thank you page deve contenere un messaggio di conferma

Non dobbiamo dimenticare lo scopo per il quale nasce una thank you page: serve a confermare all’utente che l’intera procedura è andata a buon fine e per farlo è meglio non limitarsi a un mero ringraziamento. Cogliamo l’occasione per fare un riepilogo di quanto otterrà o ha ottenuto in seguito all’invio dei propri dati e approfittiamone per fornirgli delle istruzioni chiare e precise per il prosieguo.

 

Related posts

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top