Lonely Planet lancia Trips, una nuova app che ricorda Instagram - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Lonely Planet lancia Trips, una nuova app che ricorda Instagram Grazie all'app Trips di Lonely Planet gli utenti potranno condividere i propri viaggi e seguire quelli di altri. Ecco quali sono le funzionalità

Lonely Planet lancia Trips, una nuova app che ricorda Instagram
Corso social media e digital marketing

Lonely Planet ha annunciato il lancio di una nuova applicazione che ricorda come layout e impostazione Instagram: si chiama Trips e al momento è disponibile soltanto per coloro che usano dispositivi iOS. Si tratta di una scelta per certi versi azzardata: Instagram ha già una forte presenza di appassionati di viaggi e di appositi account che postano contenuti afferenti a questo settore, non ultimo lo stesso Lonely Planet che vanta un numero di follower pari a 1,4 milioni.

La nuova applicazione nasce per fare in modo che gli iscritti possano condividere le foto e le esperienze dei propri viaggi così come di quelli di altri. Si tratta quindi di un diretto concorrente di Instagram? In verità secondo i ben informati questa applicazione sarebbe pensata come complementare al social media visuale per eccellenza oltre a una propaggine dell’app Guides, altra creazione di Lonely Planet volta a facilitare ogni viaggiatore entusiasta del Mondo mettendo a sua disposizione le mappe di oltre 150 città con tanto di punti di maggior interesse e relative spiegazioni.

Molti si domandano perché non abbiano piuttosto optato per integrare le due opportunità in un’unica applicazione e la spiegazione più probabile è la differenza di target e di necessità contingenti.

Una volta scaricata l’applicazione Trip, basta scegliere chi seguire sulla base dei propri gusti e godersi la vista e l’esperienza; la sezione “Esplora” mette a disposizione degli utenti diverse categorie da cui lasciarsi ispirare nelle quali i post risultano suddivisi per argomento. Per i creativi che non vedono l’ora di condividere con altri appassionati le proprie immagini ed esperienze di viaggio, Trips dà l’opportunità di postare contenuti di prima mano.

Selezionando l’icona a forma di “più” (come per Instagram), l’applicazione avrà accesso alla fotocamera e alla galleria; a quel punto basta caricare l’immagine e selezionare un punto sulla mappa che apparirà automaticamente. Ogni foto potrà essere accompagnata da una didascalia.

Il più grosso problema dell’applicazione pensata da Lonely Planet per facilitare il dialogo e la connessione tra i fanatici dei viaggi è la mancanza di qualsiasi opzione di ricerca: al di là dei singoli utenti e della sezione “Esplora” è impossibile al momento scegliere di seguire tutti coloro che si siano recati in un luogo in particolare e abbiano postato del materiale. Probabilmente si tratta di una opzione che verrà resa disponibile col tempo, se è vero che il team di sviluppatori Lonely Planet sta lavorando per migliorarla ulteriormente e per fare in modo che la versione per Android venga lanciata sul mercato entro la fine di quest’anno.

Una domanda sorge spontanea: gli utenti e il mercato delle applicazioni aveva davvero bisogno dell’ennesima app basata sulla condivisione di esperienze e contenuti visuali? Probabilmente no; l’unico motivo in grado di spiegare il lancio di Trips è che Lonely Planet abbia deciso di riunire i fan più appassionati in un unico luogo, ma solo il tempo potrà dirci di più sulle reali intenzioni del colosso.

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top