Perché è importante per un sito essere nella prima pagina di Google? - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Perché è importante per un sito essere nella prima pagina di Google? Perché le pagine di un blog o un sito internet devono sempre ambire a raggiungere i primi posti della SERP?

Perché è importante per un sito essere nella prima pagina di Google?

Riuscire a essere presente nella prima pagina di Google è importante per un sito internet per una serie di ragioni e rappresenta il sogno di chiunque decida di lavorare in ambito web. Un tempo bastava usare le giuste parole chiave e disseminarle qua e là all’interno di un sito o un blog per riuscire nell’impresa, ma oggi raggiungere i primi posti della SERP è sempre più difficile. I motori di ricerca, e Google in particolare, sono diventati molto più attenti alle esigenze e ai gusti degli utenti e hanno sviluppato una serie di algoritmi in grado di individuare e punire a dovere coloro che abusano nell’uso delle parole chiave e delle tecniche SEO a discapito della leggibilità e gradevolezza dei contenuti. Ma cerchiamo di capire più specificamente perché è importante per un sito essere nella prima pagina di Google e quali benefici possono derivarne per la nostra azienda e per gli affari.

 

1. Occupare i primi posti della SERP significa aumentare i livelli di traffico di un sito

Si tratta di un vero e proprio circolo virtuoso: uno dei fattori che influenzano positivamente il posizionamento di un sito nei motori di ricerca è proprio il livello di traffico. Un sito o un blog in grado di attrarre un gran numero di visitatori, infatti, verrà percepito come un prodotto di valore e di qualità; ma allo stesso tempo riuscire a essere presenti nella prima pagina di Google aiuta a migliorare la nostra performance in questo senso. Migliore sarà il nostro posizionamento più aumenteranno le probabilità di ottenere dei click da parte degli utenti che abbiano effettuato una ricerca utilizzando le parole chiave che afferiscono alla nostra sfera di attività.

 

2. Chi è presente nella prima pagina di Google gode di una reputazione migliore

Anche se da un punto di vista strettamente tecnico sappiamo che non è detto che a occupare i primi posti della SERP siano per forza i siti e i blog più interessanti e importanti, dobbiamo essere consapevoli che tra gli utenti la percezione non è esattamente la stessa: qualche tempo fa, tra gli addetti ai lavori e non, girava un modo di dire che sosteneva che la seconda pagina di Google fosse il luogo migliore dove nascondere un cadavere. Ebbene è un dato di fatto che chi riesce a posizionarsi più in alto goda di una reputazione migliore: anche la reputazione infatti risente del comportamento degli utenti ed è uno dei fattori di cui Google e compagni tengono conto.

 

3. Quali sono le conseguenze sugli affari?

Data la situazione appena descritta è facile intuire perché sia così importante per un sito occupare i primi posti della SERP. Un sito o un blog ben posizionati godranno di una visibilità fuori dal comune e se si è trattato di un posizionamento organico questo equivale a un ritorno di immagine ottenuto in maniera totalmente gratuita. Senza troppi sforzi, nemmeno economici, prenderemo due piccioni con una fava: da un lato dimostreremo ai clienti acquisiti che la fiducia che ci hanno accordato era ben riposta e dall’altro sarà più semplice raggiungere e attirare coloro che ancora non conoscono noi e i nostri prodotti e servizi.

Tags , ,

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top