Come usare i video su LinkedIn - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Come usare i video su LinkedIn Guida a un uso efficace dei contenuti video su LinkedIn

Come usare i video in LinkedIn

Si possono usare i video su LinkedIn? E se sì, come fare a ottenere i migliori risultati? Il sodalizio tra i contenuti video e i social media è innegabile e anche LinkedIn non fa eccezione, ma una simile domanda non deve stupire: mentre si inseguono gli aggiornamenti e le funzionalità messe a disposizione degli utenti da parte di Facebook, Twitter o Instagram è innegabile che per il social dei professionisti per eccellenza le cose siano un tantino diverse.

Una scarsa (e secondo noi immotivata) attenzione nei confronti di LinkedIn, però, non deve farci indurre in errore: LinkedIn non va sottovalutato soprattutto per le aziende che operano nel settore del B2B, per le quali la piattaforma resta il canale più immediato ed efficace dove curare la propria reputazione e cercare di entrare in contatto con i clienti sia acquisiti che potenziali. Dopotutto i video sono una delle tendenze di digital marketing da tenere sotto controllo per quest’anno e sarebbe un peccato perdere l’occasione di sfruttarli al meglio anche su LinkedIn.

In primo luogo forse non tutti sanno che è possibile inserire dei video all’interno del proprio profilo e in particolare nei campi “Introduzione”, “Esperienza” e “Formazione”; per farlo basta collegarsi a LinkedIn e modificare il singolo campo, scegliendo la sezione “Media” che consente di aggiungere collegamenti a documenti, presentazioni, foto e contenuti video.

Altra opportunità relativamente recente di LinkedIn è quella di inserire i video anche all’interno degli articoli caricati utilizzando l’apposita piattaforma editoriale messa a disposizione degli utenti dal social network; possiamo inserire il nostro video all’interno di un post copiando e incollando il link. Infatti al momento non è consentito caricare questo tipo di contenuti direttamente su LinkedIn: occorre procedere all’upload su siti esterni (Vimeo, YouTube, ma anche Facebook) e poi creare un collegamento all’interno dell’articolo.

Infine possiamo decidere di condividere il nostro video direttamente sotto forma di aggiornamento: il metodo è lo stesso che abbiamo specificato in precedenza. O ancora possiamo cercare di farci notare da un influencer, ma anche da un’azienda con la quale desideriamo entrare in contatto commentando, consigliando e condividendo i loro video: in questo caso per attrarre l’attenzione può essere utile taggare l’autore di modo che la nostra azione non passi inosservata.

Dopo avere capito dove e come è possibile caricare i video su LinkedIn vediamo come usarli. In particolare la cosa più importante sulla quale occorre concentrarsi è che il contenuto in questione deve essere interessante e di qualità. Se abbiamo deciso di inserirlo all’interno del nostro profilo o di un aggiornamento, deve parlare di noi e mostrare il nostro valore come professionisti; se invece abbiamo deciso di inserirlo all’interno di un articolo deve rappresentare un valore aggiunto. Possiamo anche limitarci a caricare un video e accompagnarlo con una introduzione, ma a questo punto dobbiamo lavorare molto su titolo e presentazione.

L’importante è che il video in questione sia focalizzato sull’attività professionale nostra e/o della nostra azienda: a tal fine possiamo usare video guide, tutorial e sessioni di domande e risposte; se vogliamo aggiungere personalità e un tocco di colore possiamo puntare anche su contenuti che mostrino il dietro le quinte dei nostri prodotti e servizi nonché coloro che lavoro con noi per realizzarli.

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top