Video su Facebook: cosa cambia con le nuove opzioni di monetizzazione? - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Video su Facebook: cosa cambia con le nuove opzioni di monetizzazione? Facebook ha annunciato la possibilità di inserire annunci all’interno dei video live e on demand, oltre a una nuova opzione pensata per Audience Network

Video su Facebook: cosa cambia con le nuove opzioni di monetizzazione?

Continua la sperimentazione da parte di Facebook per quanto riguarda i video all’interno della piattaforma e questa volta decide di concentrarsi sui creativi mettendo a loro disposizione nuove opzioni e possibilità di monetizzazione.

Una delle sfide più grandi per i social network che come Facebook e Twitter hanno deciso di puntare molto sui video in diretta, infatti, consiste nel convincere e coinvolgere i creativi che producono contenuti di valore a partecipare attivamente alle fasi preliminari di test delle nuove funzionalità. Le nuove opzioni messe a disposizione da Facebook vanno lette proprio in questa ottica.

Il comunicato ufficiale si apre con l’annuncio della possibilità di inserire video inserzioni sfruttando i canali offerti da Audience Network; quest’ultimo è il servizio che consente agli inserzionisti di vedere inseriti i propri messaggi all’interno di siti e applicazioni appartenenti a terze parti. Di conseguenza, grazie alla nuova opportunità offerta, gli inserzionisti potranno raggiungere un pubblico più ampio in tutto il mondo non solo sui dispositivi mobile, ma anche su desktop.

Coloro che fossero intenzionati alla creazione di inserzioni video in-stream dovranno iscriversi ad Audience Network per accreditarsi, scegliere le proprie opzioni di posizionamento (gli inserzionisti non possono sapere in anticipo chi ospiterà i loro contenuti, ma possono escludere alcuni tipi di pubblico o generi) e caricare i propri contenuti in anticipo. Sarà Facebook a fare il resto.

Per quanto riguarda i video in diretta adesso arrivano le pause pubblicitarie in diretta. Gli inserzionisti che abbiano almeno 2.000 mi piace e abbiano raggiunto le 300 visualizzazioni durante la diretta potranno cliccare sul simbolo del dollaro nella schermata in basso per avvalersi della nuova opzione. La trasmissione in diretta verrà interrotta per non più di 20 secondi da un’inserzione pubblicitaria, per poi continuare come sempre. Oltre al limite di pubblico e in termini di seguito, il video dovrà essere online da almeno 4 minuti e tra una pausa e l’altra dovranno passarne almeno 5; sebbene per le pause successive il limite delle 300 visualizzazioni venga a cadere. Attualmente questa opzione è disponibile soltanto per il mercato statunitense, ma da Facebook fanno sapere che sono intenzionati a renderla disponibile anche per gli altri Paesi.

Infine a Menlo Park sono intenzionati a inserire questo tipo di pausa pubblicitaria anche per i video on demand: la pausa pubblicitaria in questione potrà essere inserita non solo sui video caricati a partire dall’annuncio della nuova funzionalità, ma anche su quelli già esistenti e caricati in precedenza. Si tratta ancora di un’opzione in fase di sperimentazione e di test riservato a un piccolo gruppo di partner; anche se da Facebook assicurano che sulla base dei riscontri e dei dati ottenuti si riserveranno presto di allargare questa cerchia ristretta.

Per ulteriori aggiornamenti e approfondimenti sulle nuove opzioni di monetizzazione dei contenuti video su Facebook vi invitiamo a visionare il comunicato ufficiale.

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top