4 ragioni per integrare i video in una strategia di content marketing - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

4 ragioni per integrare i video in una strategia di content marketing Content marketing: ecco 4 buoni motivi per non lasciarsi sfuggire l’occasione di inserire dei video all’interno della nostra strategia

4 ragioni per integrare i video in una strategia di content marketing

I video sono una delle tendenze nelle strategie di digital marketing da tenere sotto osservazione in questo 2017; lo sanno bene anche i principali social network che continuano anche quest’anno a implementare funzionalità e opzioni sempre nuove al solo scopo di rendere la fruizione dei video e l’intera user experience sempre più indimenticabile.

Piuttosto che concentrarci sempre e solo sulle strategie di video marketing da potere mettere in pratica, stavolta vediamo le ragioni per le quali è opportuno (se non necessario) includere i contenuti video all’interno della nostra strategia di content marketing.

 

1. I video e i contenuti che li comprendono si posizionano bene sui motori di ricerca

Non è un segreto che Google possieda anche YouTube, cosa che ha ampiamente migliorato il posizionamento dei video e dei contenuti, anche testuali, che ne contengono uno. La ragione principale di questa tendenza potrebbe risiedere nel fatto che mediamente gli utenti trascorrono circa il doppio del tempo in più su pagine che contengono un video rispetto a quelle che non le contengono: sappiamo che per Google e i motori di ricerca in generale ciò che conta di più è l’esperienza dell’utente ed è naturale quindi che contenuti che integrino anche video al proprio interno vengano premiati in termini di SEO e posizionamento nella SERP.

 

2. I contenuti che includono dei video registrano livelli di engagement e conversioni molto più alti

L’82% degli utenti ha rivelato di avere compiuto una data azione solo dopo avere guardato un video: è proprio a questo genere di dati che ci riferiamo quando affermiamo che le potenzialità di un contenuto video sono davvero ampie. In linea di massima, che sia un video tutorial o un video dal contenuto più leggero e scanzonato è innegabile che qualsiasi messaggio veicolato attraverso un’immagine o una serie di immagini sia più semplice da memorizzare e interiorizzare. Il 50% dei consumatori prima di effettuare un acquisto cerca il video di quel dato prodotto online e includere un video all’interno della nostra landing page potrebbe aumentare il numero di conversioni dell’80%.

 

3. Le conseguenze su email e social media

Non dobbiamo dimenticare che quando parliamo di content marketing, parliamo di strategie multicanale che spesso inglobano una serie di azioni e campagne per email e sui social network. A questo proposito ci basti sapere che le email che specificano la presenza di un “video” all’interno dell’oggetto hanno il 19% di probabilità in più di essere aperte e, sempre in virtù della capacità di connessione (anche emotiva) di questo genere di contenuti anche le probabilità che venga condiviso sui social media aumentano esponenzialmente.

 

4. I video e i dispositivi mobile

Integrare un contenuto video all’interno della nostra strategia di content marketing significa avere compreso appieno e abbracciato l’opportunità offerta dalle tecnologie mobile: ben il 90% dei consumatori guarda i contenuti video da dispositivi mobile e decidere di sposare questa logica significa anche riuscire a beneficiare di questo dato.

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top