Nuovo aggiornamento del news feed di Facebook: i video più lunghi non saranno più penalizzati - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Nuovo aggiornamento del news feed di Facebook: i video più lunghi non saranno più penalizzati Facebook ha introdotto una nuova metrica, la percentuale di completamento, per decidere il ranking dei video nel news feed

Nuovo aggiornamento del news feed di Facebook: i video più lunghi non saranno più penalizzati

Facebook ha annunciato, attraverso un post ufficiale su Newsroom, di avere intenzione di introdurre un nuovo aggiornamento del news feed volto a migliorare le metriche in base alle quali viene deciso il posizionamento dei contenuti video.

Questa esigenza, si legge nel post, è una diretta conseguenza degli sforzi da parte di Zuckerberg e compagni di mostrare agli utenti su Facebook soltanto i contenuti più interessanti; scelta che viene fatta in base alle loro abitudini. Sappiamo quanto il social blu stia puntando nell’ultimo periodo sui contenuti video ed è per questo che si è resa necessaria un’ulteriore azione in tal senso.

In particolare, se fino ad oggi a contare maggiormente sono stati i dati sulle azioni svolte durante il video (volume abbassato o muto, abilitazione della visione a tutto schermo e il tempo impiegato) e sulla natura del video stesso (cioè se fosse in diretta o meno), adesso a valere sarà anche quanta parte del video l’utente avrà visto in relazione alla durata complessiva dell’intera trasmissione.

Da Facebook si dicono consapevoli, infatti, che guardare un video più lungo rispetto a uno più breve richiede un maggiore sforzo in termini di tempo e di attenzione con la conseguenza che oggi i video di maggiore durata appaiono penalizzati. Con il nuovo aggiornamento e criterio di posizionamento invece, non conterà tanto la durata complessiva quanto la percentuale di video relativa (ovvero calcolata in base alla lunghezza totale).

Come sempre in caso di annunci su aggiornamenti del news feed di Facebook i primi a tremare sono stati i gestori delle Pagine; ma a Menlo Park hanno pensato anche a loro.
Nel testo del post infatti si legge che in linea di massima questo aggiornamento non dovrebbe avere grossi effetti negativi sulle Pagine, anche se nel caso in cui alcuni video più lunghi dovessero incontrare il favore del pubblico vedranno inevitabilmente migliorare il proprio posizionamento (e conseguentemente quelli più brevi noteranno un peggioramento).

L’unica metrica che davvero possa determinare il successo dei contenuti video, quindi, resta la capacità di suscitare interesse negli utenti. Infatti in conseguenza di questo ultimo aggiornamento nessun tipo di video verrà agevolato automaticamente, né breve né lungo. A fare la differenza sarà la capacità di creare video di qualità che avvincano il pubblico: più riusciremo a far appassionare gli utenti alla nostra storia, più aumenteremo le probabilità che il video si posizioni in maniera migliore; indipendentemente da quale sia la lunghezza della trasmissione.

Il nuovo aggiornamento del news feed di Facebook sarà implementato nel giro di qualche settimana e si accompagnerà all’aggiunta di una nuova metrica per la misurazione della performance dei nostri video negli Insights della Pagina.

Per ulteriori approfondimenti e aggiornamenti, anche su altri temi, vi invitiamo a visitare la Newsroom di Facebook.

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top