Come scegliere l’immagine più adatta per il nostro profilo su LinkedIn - Blog di web marketing e social media marketing di Communication Village

Come scegliere l’immagine più adatta per il nostro profilo su LinkedIn Come scegliere un’immagine del profilo su LinkedIn che sia adatta ed efficace in 4 semplici mosse

Creare un profilo efficace in LinkedIn

LinkedIn è il social network dei professionisti per eccellenza e la scelta di un’immagine del profilo adatta è essenziale per fare buona impressione. Ma come scegliere l’immagine giusta per conquistare l’attenzione di altri professionisti iscritti al sito? Iniziamo con una considerazione: nell’individuazione delle 4 caratteristiche che contraddistinguono l’immagine del profilo perfetta su LinkedIn è bene tenere a mente che la possibilità di iscriversi e non inserirne è fuori discussione. Secondo uno studio condotto dallo stesso LinkedIn, infatti, un profilo con un’immagine ha 14 volte più probabilità di essere visto rispetto allo stesso profilo senza immagine.

Se optando per nessuna immagine del profilo risulteremmo invisibili, scegliendone una inopportuna e fuori luogo rischieremmo di farci notare per le ragioni sbagliate. Vediamo quindi come scegliere un’immagine del profilo adatta ed efficace su LinkedIn in 4 passi.

 

1. Scegliere una foto veritiera

Non c’è niente di peggio di conoscere uno dei nostri collegamenti dal vivo e non essere riconosciuti: non esageriamo con i fotoritocchi o con il trucco (questo vale soprattutto per le donne)e assolutamente no a foto che ci ritraggono com’eravamo 10 anni fa! Nell’immagine del profilo su LinkedIn il nostro aspetto deve corrispondere il più possibile a quello che abbiamo nel mondo reale e per questa ragione è bene aggiornarla con assiduità.

 

2. Sorriso e sguardo in camera

Essere seri e professionali non significa essere seriosi: non dobbiamo dimenticare che LinkedIn resta un social network nel quale entrare in contatto con le persone e per farlo dobbiamo restituire un’immagine aperta e rassicurante. Optiamo quindi per un’immagine in cui sorridiamo, ma mai forzatamente: un sorriso forzato può apparire falso, meglio quindi esercitarsi un po’ davanti allo specchio. Importante è anche guardare direttamente nell’obiettivo: mantenere il contatto visivo con chi ci guarda o parla è importante, anche su LinkedIn. Per lo stesso motivo mai usare immagini in cui indossiamo gli occhiali da sole. Anche le foto che ci ritraggono di profilo non sono indicate, perché danno un’impressione di poca disponibilità alla relazione.

 

3. Massima cura del look e degli abiti

Mai scegliere un’immagine del profilo su LinkedIn in cui possiamo apparire trasandati o troppo stanchi. Attenzione quindi a curare il look sin nei minimi dettagli, soprattutto per quanto riguarda gli abiti, ma senza esagerare. Anche questo aspetto, infatti, deve restituire un’immagine veritiera su noi e il nostro lavoro: se di solito indossiamo abiti casual, scegliere una foto del profilo troppo ingessata sarebbe fuori luogo. Viceversa, se svolgiamo un lavoro in cui c’è un certo dress code, meglio se la foto del profilo ci presenta con quel tipo di abbigliamento.

 

4. Attenzione allo sfondo

Possiamo avere seguito ogni singolo suggerimento e avere curato ogni particolare della nostra foto, ma se poi non poniamo la stessa attenzione anche nello sfondo non avremo concluso niente. Lo sfondo deve essere neutro al fine di non distrarre l’attenzione di chi ci guarda; se necessario possiamo anche agire in questo senso attraverso programmi di fotoritocco ad hoc: ne esistono di gratuiti o con versioni solo online e accessibili anche per gli utenti meno esperti. In generale comunque sempre meglio evitare immagini in cui siamo in situazioni del tutto disinvolte o di puro svago, per esempio al mare o in un pub: dobbiamo sempre ricordare che il contesto di LinkedIn è quello delle attività lavorative, quindi chi guarda una foto del profilo vuole farsi subito un’idea di che tipo di professionista raffigura, non che stile di vita privata ha.

 

Per avere un’immagine del profilo adatta a LinkedIn ed efficace, quindi, non dobbiamo per forza rivolgerci a un fotografo professionista: possiamo scegliere anche tra le nostre foto private (purché non siano troppo gioviali o foto di gruppo) oppure (meglio) scattarne ad hoc seguendo questi pochi e semplici accorgimenti.

Related posts

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top